Prestito pannelli solari

Le società finanziarie hanno ideato dei prestiti appositamente creati per coloro che vogliono acquistare degli impianti per la produzione e il consumo delle energie alternative alla classica corrente elettrica. Stiamo ad esempio parlando degli impianti fotovoltaici e degli impianti solari.

Questa tipologia di prestito viene dunque concessa a tutti coloro che vogliono acquistare ed installare dei pannelli solari o fotovoltaici per la produzione di energia pulita. Grazie al prestito pannelli solari, dunque, il richiedente può dilazionare nel tempo le spese per l’acquisto, l’installazione e il mantenimento dell’impianto solare stesso.

Questa tipologia di prestito considera anche il nuovo conto energia che è stato predisposto dall’Enel, secondo il quale coloro che producono, tramite degli impianti fotovoltaici, dell’energia in eccesso, potranno rivenderla alla stessa Enel. Pertanto, anche se la spesa iniziale potrebbe in qualche modo scoraggiare questa tipologia di investimento, sicuramente in un medio o lungo termine riuscirà a dare i suoi frutti, sia in termini economici che di risparmio sull’impatto ambientale dei nostri consumi.

Grazie ai vari piani prestito che sono stati realizzate dalle banche e dalle società finanziarie, specificatamente per l’acquisto di pannelli solari, sarà possibile per il cliente addirittura riuscire a pagare le rate del prestito tramite il guadagno che otterrà rivendendo l’energia elettrica in eccesso all’Enel. In questa maniera sarà praticamente possibile avere un nuovo impianto fotovoltaico in maniera gratuita ed autofinanziata.

Può richiedere un prestito fotovoltaico chiunque voglia ristutturare la propria casa installando un impianto di produzione di energia elettrica a pannelli solari. Gli importi finanziabili vanno da un minimo di 2.500 euro e fino ad un massimo di 70.000.

In alcuni casi, a seconda dell’istituto di credito al quale ci si rivolge, il limite massimo può arrivare anche a 120.000 euro. Questo tipo di prestito può arrivare addirittura a coprire il 100% della spesa che bisogna affrontare, includendo anche i costi che sono relativi alla manutenzione dell’impianto stesso. Il rimborso del prestito può essere fatto per una durata di massimo 15 anni.

Solitamente quando vengono installati questi pannelli solari, verrà installato anche un contatore che considerà i kW/ora prodotti e quelli consumati, in maniera che la parte in eccesso possa essere immessa nella fornitura nazionale.