Prestito commercianti

I lavoratori commercianti sono coloro che lavorano per conto proprio, senza essere alle dipendenze altri, e che acquistano e vendono prodotti di vario genere, come ad esempio capi di abbigliamento, generi alimentari, oggetti preziosi, ecc.

Le banche e le società finanziarie hanno previsto una tipologia di prestito a commercianti, dedicata a questa particolare categoria di lavoratori. Questa tipologia di prestito rientra tra quelli che vengono fatti ai lavoratori autonomi.

I commercianti possono accedere ai finanziamenti fiduciari, ovvero quelli che vengono concessi “sulla fiducia”, anche senza prestata una idonea garanzia di rimborso del prestito stesso.

La condizione necessaria, ovviamente, è che si abbia una buona posizione creditizia. Non vengono pertanto concessi prestiti a commercianti che sono stati protestati o che risultino essere dei cattivi pagatori, mentre è possibile chiedere l’ammissione a questo prestito anche se ci sono ammessi altri finanziamenti in corso.

Il requisito principale per poter accedere a questo tipo di prestito è che i lavoratori commercianti abbiano una buona posizione creditizia. In caso contrario bisogna prima procedere a risanare tutti i propri debiti e ad effettuare una cancellazione dal registro dei protesti o dei cattivi pagatori, che in ogni caso avviene solo dopo un certo periodo di tempo.

Solitamente per importi piccoli è sufficiente presentare tutta la documentazione personale e il modello unico. Dopo uno studio sulla effettiva fattibilità di questo finanziamento è possibile ottenere un acconto immediato sul finanziamento stesso. Per poter chiedere invece degli importi più elevati potrebbe essere richiesta anche la presentazione di apposite ed idonee garanzie personali e/o reali.

A volte potrebbe anche capitare che gli enti pubblici, come ad esempio le regioni o i comuni, realizzino dei bandi per sostenere e per aiutare le imprese commerciali di piccole e di medie dimensioni.
Questi bandi consentono di ottenere dei prestiti a delle condizioni molto più economiche, dunque con tassi di interesse nettamente inferiori, rispetto a quelle presenti sul mercato